Ingredienti

  • 100 g di riso integrale tondo
  • 100 ml di latte di soia
  • 200 ml di acqua
  • ¼ cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1 pizzico di sale marino integrale
  • 2 cucchiai di malto di riso (Per la versione Gluten Free, potete usare un po’ più di uvetta e fairna di mandorle)
  • 90gr di uvetta (o albicocche secche)
  • 50gr (circa) mandorle ridotte in farina
  • 50gr circa di cocco grattugiato
  • 50gr circa di farina di carruba

Procedimento

Lavare il riso e cuocerlo con acqua, latte, vaniglia e un pizzico di sale, per circa 30-35 minuti dal bollore, parzialmente coperto.

A fine cottura lasciare raffreddare coperto. Aggiungere l’uvetta, il cocco, il malto e amalgamate. Unite, gradualmente, la farina di mandorle (quanto basta per ottenere un composto modellabile).

Con le mani bagnate, creare delle palline e farle rotolare nella farina di carruba.



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Per le ricette di questo blog
  • Tutti gli ingredienti sono da coltivazione biologica, non industrialmente raffinati.
  • Gli oli sono ottenuti mediante spremitura a freddo.
  • Il sale è marino integrale.
  • Le bevande vegetali e le confetture di frutta sono senza zuccheri aggiunti.
  • Il pane è a lievitazione naturale.
  • Le farine o le semole sono da grani antichi.
  • Se si usa vino, è senza solfiti aggiunti.

Dopo una prima laurea in Scienze dell’Informazione e dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decide di cambiare vita per ritrovare se stessa. Intraprende quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica. Fonda il sito IlCibodellaSalute.com, allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Segue i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Consegue una seconda laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ha collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Gestisce il B&B il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduce corsi teorici e pratici di cucina e alimentazione.