Vedere le cose attraverso altre cose.”

“Lo si interroga per il bisogno di interrogare un’istanza sopra-personale che sa più di noi, e alla quale ci rivolgiamo

in una situazione cui non siamo capaci di far fronte con la sola facoltà di penetrazione della nostra persona”

 

Yi vuol dire Cambiamento.
Il Sole sopra e la Pioggia sotto.

 

Pietro Citati, nel raccontare del suo intenso rapporto d’amicizia con Fellini, scrive (La Repubblica del 1/11/2003, pag.34): “Entrambi credevamo che, come dice Amleto, ci sono molte cose tra cielo e terra che la nostra filosofia ignora. … Ma una cosa ci divideva profondamente. Lui sognava, io non sognavo. Lui mi regalò l’ I CHING con le istruzioni per l’uso: io lo misi da parte senza guardarlo nemmeno.”

 

COME UTILIZZARE AMBEDUE GLI EMISFERI CEREBRALI? IL DESTRO E IL SINISTRO!

Federico Fellini dunque credeva moltissimo nel Libro dei Mutamenti, lo consultava come oracolo  e ciò continua ad apparire stravagante a tutti coloro che usano prevalentemente l’emisfero cerebrale sinistro, quello razionale e tipicamente maschile, per comprendere il mondo. Fellini era davvero consapevole che ci sono molte cose ignorate tra Cielo e Terra, perché tra il Cielo (il trigramma Qian ) e la Terra (il trigramma Kun) c’è l’Uomo, ma, a differenza di Citati, voleva scoprirle per altre strade.

Anche un altro grande innovatore moderno e creativo come Adriano Olivetti, usava servirsi, nei momenti delicati e prima di effettuare scelte o prendere decisioni, di metodi ritenuti “poco ortodossi” dai più, come l’oroscopo  e la lettura della mano. Come Fellini, Adriano Olivetti sfruttava molto l’emisfero cerebrale destro, quello più femminile, intuitivo, emotivo e sognante. Non a caso, erano ambedue in analisi con Ernst Bernhard, l’allievo di Carl Gustav Jung che portò in Italia il pensiero e i metodi junghiani, e che annoverava tra i principali strumenti di lavoro, il Libro dei Mutamenti, l’Astrologia, la Chirologia.

Come tutti i pazienti di Bernhard, pure Fellini ed Olivetti ebbero familiarità con I Ching e oroscopi. Bernhard scrive dell’I Ching: Lo si interroga per il bisogno di interrogare un’istanza sopra-personale che sa più di noi, e alla quale ci rivolgiamo in una situazione cui non siamo capaci di far fronte con la sola facoltà di penetrazione della nostra persona.

 

LA LEGGE DI ANALOGIA E LE METAFORE

Fellini ed Olivetti pertanto, così come il loro analista, erano molto attenti alla legge di analogia (le cose che si assomigliano, dicevano i cinesi, sono regolate dalle stesse leggi) e dedicavano molto tempo allo studio delle metafore contenute nella vita di tutti i giorni che, essi, indagavano anche con l’ausilio di un oroscopo o dell’oracolo.

Camion di trasporti in Grecia

La metafora indica, come scrive Giuseppe Maffei, un trasporto di senso da un significato ad una altro significato: se ci fate caso, in Grecia, i camion dei trasporti hanno scritto sopra “metaforai”. L’ I Ching e l’Oroscopo Astrologico usano un linguaggio simbolico, sono una raccolta di metafore che, grazie ad un trasporto di senso, “descrivono compiutamente l’intera avventura umana”, come diceva Fellini del Libro dei Mutamenti. Comprendere questo linguaggio analogico è, secondo Bernhard, “un’arte in cui bisogna esercitarsi e che s’impara veramente solo dalla propria esperienza e dal frequente uso dell’I Ching”.

LA MIA ESPERIENZA PERSONALE

A tale proposito, per quanto concerne la mia esperienza personale, posso aggiungere che, la prima volta che ho avuto tra le mani l’I King, come vent’anni fa si scriveva, attraversavo un  momento di grande sofferenza, una sorta di “cacciata dal Paradiso Terrestre”. Ebbene, la compagnia e la frequentazione di questo Libro straordinario mi hanno davvero sostenuto, accendendomi qua e là qualche luce per poter vedere meglio.

Esagramma 11 La Pace

Sapere che personaggi differenti tra loro, ma al tempo stesso simili, come Fellini e Olivetti sentivano l’insopprimibile bisogno di frequentare questa dimensione interiore della vita può aiutare a sentirci (noi che facciamo uso di oracoli ed oroscopi…) meno stravaganti. E può, sicuramente, aiutare anche molti scettici a sfatare alcuni diffusissimi luoghi comuni e sbarazzarsi di persistenti pratiche, legate ad una concezione superstiziosa ormai psicologicamente superata, dei concetti di “divinazione”, “oracolo”, “oroscopo”.

 

Jonny Depp

 

di Andrea Biggio



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


AIUTACI A SOSTENERE QUESTO SITO!
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. Puoi così aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA ALIMENTARE?
Puoi richiederla a questo link .