Sappiamo che le patate hanno un alto Indice Glicemico (specie se fritte). Le patate sono anche alimenti problematici per chi cerca di dimagrire o per chi ha necessità di tenere sotto controllo la Glicemia.

Senza considerare le patatine fritte dei fast food che hanno un quantitativo abbastanza rilevante di acidi grassi trans (paragonabile al quantitativo contenuto nella margarina). Gli acidi grassi trans sono abbastanza dannosi per la salute, in quanto possono aumentare il rischio cardiovascolare.

Anche il ketchup che troviamo in giro non sempre è una scelta consapevole.

Se abbiamo voglia, potremmo però prepararci uno snack ancora più sfizioso con batate (non è un errore di digitazione! Sono le patate dolci o patate americane) al forno o fritte. Possiamo tagliare le batate (lasciando la buccia) a bastoncini oppure finemente usando una mandolina (per ottenere delle chips) e unirle a sale marino integrale, olio. Volendo possiamo aggiungere anche un po’ di rosmarino. Le inforniamo ed ecco il nostro snack!

Stessa cosa possiamo fare anche con la buccia della zucca. Magnifiche chips di zucca! Oppure con il cavolo nero!

E possiamo preparare anche una salsa Ketchup fatta in casa.
La ricetta della salsa è di Lucia Cuffaro, la maga dell’autoproduzione , e la potete trovare qui.



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


AIUTACI A SOSTENERE QUESTO SITO!
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. Puoi così aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA ALIMENTARE?
Puoi richiederla a questo link .

Dopo una prima laurea in Scienze dell’Informazione e dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decide di cambiare vita. Intraprende quindi gli studi di Naturopatia, approfondendo i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, frequentando anche l'Istituto Macrobiotico del Portogallo, fondato da Francisco Varatojo. Segue i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Crea il sito IlCibodellaSalute.com, allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Consegue una seconda laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia, proseguendo con lo studio magistrale di Nutrizione Umana. 
Coautrice del libro Il Cibo della Gratitudine, ha collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Gestisce il B&B il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduce corsi teorici e pratici di cucina e alimentazione.