La Medicina Tradizionale Cinese, nel suo approccio olistico, ci ricorda, come ci suggeriva anche il grande Ippocrate padre della medicina odierna, che la salute si basa su un “gioco” di equilibri.

Di conseguenza, la malattia è il modo in cui si manifesta uno squilibrio, il modo in cui il nostro organismo ci segnala la presenza di un disagio più profondo.

Per ritornare all’equilibrio, non è sufficiente sopprimere il sintomo.
Sarebbe come mettere a tacere l’allarme a seguito di un incendio. Non serve a nulla. Ciò che può essere utile sarebbe piuttosto individuare l’origine dell’incendio stesso e spegnerlo…

L’equilibrio è nel corpo, ma anche nella mente, nelle nostre emozioni. E il tutto non è scollegato. Proprio perché noi non siamo solo materia.

E il nostro cibo influisce su questo equilibrio. Così come anche il nostro stile di vita.

Ecco che la via del cibo, del movimento (inteso anche come cambiamento), della meditazione può guidarci verso uno stato di benessere. Uno stato che potremmo definire salute. Dal latino salus -ūtis, integrità, incolumità, salvezza.

Un augurio di salvezza.
Un augurio di trasformazione.
Buona vita a tutti!



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


AIUTACI A SOSTENERE QUESTO SITO!
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. Puoi così aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA ALIMENTARE?
Puoi richiederla a questo link .