Grani Antichi e Pasta Madre
Proprietà virtù ricette - Conoscere la salute per conservarla
Seguimi su telegram: https://t.me/cibodellasalute




Ma va… che non è vero!!!! Se così fosse non lo venderebbero, non ti pare? E poi, non sai che fa anche bene al cervello?

E’ così che risponderebbe la maggior parte delle persone.
Eppure lo zucchero uccide si! Dolcemente e subdolamente.

Ce lo confermano sempre più studi. In particolare, bisognerebbe fare attenzione alle bevande zuccherate.
Ma anche ai succhi di frutta (anche se 100% frutta).

Lo studio NutriNet-Santè, che ha coinvolto 101.257 persone (nel periodo 2009 e il 2017) ha valutato l’associazione tra il consumo di bevande zuccherate (compresi i succhi di frutta 100%, attenzione!!!) e il rischio di sviluppare un tumore.

Ha confermato quello che da tempo si sa ormai. Chiaramente per chi lo vuole sapere ed accettare, perché non sempre è semplice rinunciare ad una droga come lo zucchero.

Lo studio ha riportato che: “Un consumo più elevato di bevande zuccherate è associato ad un rischio di cancro complessivo e carcinoma mammario. Da notare che anche i succhi di frutta al 100% sono stati associati al rischio di cancro complessivo in questo studio”.

E’ possibile consultare questo studio dal sito del British medical Journal.

Già perché lo zucchero non è solo quello aggiunto! E non è solo quello che aggiungiamo noi, ma che aggiunge l’industria e che ritroviamo in molti prodotti industriali!

L’OMS parla di zuccheri liberi, ovvero, oltre a quelli aggiunti, anche quelli contenuti nel miele e nei succhi di frutta (quindi in forma libera).
Per vedere quanti zuccheri ci sono nei succhi di frutta, anche quello 100% sia beninteso, potete leggere questo articolo.

Diversi chiaramente sono gli zuccheri sotto forma di amido, che ritroviamo ad esempio, in pasta e pane (attenzione però a quello industriale dove generalmente c’è anche zucchero) oppure nel riso. Qui c’è l’amido dove le molecole di glucosio sono legate attraverso dei legami (quindi meno libere).
Però, dopo che l’amido è stato idrolizzato (scomposto in molecole di glucosio), può essere facilmente assimilabile se questo amido lo assumiamo sotto forma di un cereale raffinato, dove non c’è germe e non c’è fibra che ne rallentano l’assorbimento.
Ed ecco che ci farà aumentare i livelli di glucosio ematico e da qui anche, a lungo andare, un maggiore rischio di patologie.

Ecco perché è importante che i cereali siano integrali!

E i dolci? Facciamoli pure, ma con la frutta!!! Ma senza esagerare… Considerando che sarebbe anche bene abituarsi a sapori meno dolci…

Nel gruppo Ricette di Cucina Consapevole tante ricette e informazioni per vivere bene, sani e felici..



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


TI VA DI AIUTARMI A SOSTENERE QUESTO SITO?
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. In questo modo, puoi aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA ALIMENTARE?
Puoi richiederla a questo link .