Grani Antichi e Pasta Madre
Proprietà virtù ricette - Conoscere la salute per conservarla
Seguimi su telegram: https://t.me/cibodellasalute



La candidosi è un’infezione causata da un fungo (Candida, soprattutto la albicans) che alberga solitamente nel nostro organismo.

La Candida albicans è un fungo appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti che normalmente si ritrova sulle nostre mucose (orale e genitale).

Se si altera l’equilibrio, ad esempio a causa di antibiotici può prendere il sopravvento e causare un’infezione fungina orale nota come mughetto, oppure una infezione fungina a livello del tratto genitale femminile (vulvovaginite micotica).

La sovracrescita di miceti si riscontra in caso di disbiosi da funghi, in seguito ad una dieta squilibrata (presenza di cibi raffinati, quindi troppi carboidrati e poche fibre). Spesso, vi sono altri sintomi come intolleranza ai lieviti.

Bene non trascurare la disbiosi: se non gestita, potrebbero presentarsi anche problematiche quali depressione e malattie autoimmuni.

Dal punto di vista della nostra alimentazione, sarebbe bene evitare alimenti particolarmente ricchi di zuccheri (di cui questi funghi si nutrono e che causano infiammazione, riducendo la popolazione batterica “buona” del nostro microbiota), che potrebbero contribuire al proliferazione del micete.
Bene seguire una dieta antinfiammatoria.

Può essere interessante aiutarsi con probiotici: questi non sono solo batteri, ma anche lieviti (molto utili oltretutto in caso di terapia antibiotica), come il Saccharomyces boulardii, in grado di contrastare la proliferazione di ceppi di altri lieviti dannosi (come per l’appunto la candida). Questo probiotico favorisce il ripristino del normale ecosistema intestinale, agevolando inoltre la produzione di vitamine del gruppo B.

La candida prolifera in un ambiente umido: anche un eccesso di latticini potrebbe originare questa condizione.

E’ bene ritornare ad un’alimentazione equilibrata, facendo attenzione ai cibi più yin, dallo zucchero e prodotti raffinati, a latte e yogurt (ma anche formaggi), dolciumi, cibi ad alto indice glicemico (come ad esempio patate e miele), frutta (in particolare quella più zuccherina come ad esempio quella tropicale). In caso desiderio di dolce, possiamo preferire una mela cotta con kuzu. Tra i cibi molto yin troviamo anche alcol, frutta tropicale, caffè, cioccolata, gelati. Bene evitare di mangiare cibi troppo freddi, compreso il cibo crudo (in particolare olio crudo).

Aiutiamoci con cereali integrali come miglio o riso integrale che aiutano ad asciugare il nostro corpo, ma senza esagerare. Possiamo associarli a verdure di stagione (magnifica è la zucca) e legumi (in particolare gli azuki), aggiungendo eventualmente un po’ di umeboshi. Masticando accuratamente ogni boccone.

Per la candida, il fungo specifico è lo shiitake (antimicotico). In caso di situazione acuta, comunque, l’assunzione del fungo in toto, potrebbe creare acutizzazione (e gonfiore di pancia).

Analogamente, in caso di condizione acuta, sarebbe indicato anche non usare prodotti lievitati o fermentati, incluso miso, tamari e shoyu. Tanto meno il kefir che è particolarmente yin e ricco di lieviti.

Ritrovate questo mio articolo nel libro Medicina da Mangiare.



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


AIUTACI A SOSTENERE QUESTO SITO!
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. Puoi così aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA ALIMENTARE?
Puoi richiederla a questo link .