Il riso venere è talmente buono che si potrebbe gustare da solo con un semplice condimento. Ma se volete un piatto unico e completo basta aggiungere delle lenticchie rosse e delle zucchine. Con l’aiuto di un coppapasta potrete comporre un piccolo tortino alternando i colori e le consistenze degli ingredienti .. ed otterrete un piatto bello e buono!

Ingredienti (per 3-4 persone)

  • 320 gr di Riso Venere
  • 300 gr di zucchine
  • 200 gr di lenticchie rosse
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • curry

Procedimento

Lavare molto bene il riso venere fino a che l’acqua non risulti limpida. Mettere il riso in una casseruola con il doppio di acqua, portare a bollore, abbassare la fiamma e aggiungere un pizzico di sale, coprire con un coperchio e cuocere per circa 35-40 minuti (o per il tempo indicato sulla confezione).

Lavare molto bene le lenticchie rosse fino a che l’acqua non risulti limpida. In una casseruola bassa mettere le lenticchie e coprire di acqua per circa un dito sopra i legumi. Portare a bollore, coprire e abbassare la fiamma. Di tanto in tanto girare con un cucchiaio di legno. Cuocere per circa 20-25 minuti finché le lenticchie non risultino cotte e l’acqua completamente assorbita. A fine cottura aggiustare di sale e aggiungere un cucchiaino di spezie (tipo curry).

Lavare e pulire le zucchine e tagliare a quadrotti di mezzo cm.
In una padella bassa con un filo di olio soffriggere a temperatura media le zucchine fino a che non diventino leggermente dorate.

Quando tutti gli ingredienti sono pronti, possiamo procedere con l’impiattamento: mettete un coppapasta al centro di un piatto e formare un dischetto con le lenticchie e con un cucchiaio compattare delicatamente. Procedere con il riso venere e terminare con le zucchine a cubetti. Se preferite, prima di comporre il tortino, potrete mescolare il riso con un po’ di lenticchie o zucchine.

Buon appetito …



Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Sono diventata vegetariana dal 2002 e da allora ho iniziato ad interessarmi di alimentazione seguendo i corsi di cucina macrobiotica alla Cascina Rosa ed a La Sana Gola di Milano. Cerco di cucinare in modo naturale, ho eliminato lo zucchero ed in generale tutti i prodotti raffinati. Scelgo frutta e verdura di stagione e possibilmente a km zero, che acquisto nei mercati rionali o direttamente nelle cascine, dove oltre alla qualità dei prodotti ho riscoperto il perduto calore dei rapporti umani.