Il miglio è un ottimo cereale. Di per sé già dolce. Si presta bene quindi alle preparazioni in pasticceria. Ecco una ricetta di biscottini con ripieno di crema di cacao.

Ingredienti

  • 150 gr di miglio decorticato
  • succo di mela
  • 4 manciate di uvetta
  • una punta di cucchiaino di vaniglia
  • una punta di cucchiaino di cannella
  • sale marino integrale
  • agar agar in polvere
  • 9 datteri
  • 50 gr di mandorle tostate
  • 1 cucchiaio di cocco rape’
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaio di farina di polpa di carruba
  • malto di riso (da omettere nella versione senza glutine)

Procedimento

Lavate bene il miglio per rimuovere le saponine. Diversamente risulta amaro.

Cuocetelo per assorbimento in un rapporto 1:3 con acqua e 1/2 di succo di mela, con una mela, l’uvetta, la vaniglia, la cannella, un pizzico di sale, cucchiaino di agar agar. Utilizzate una pentola dal fondo spesso con coperchio. Da quando bolle, abbassate la fiamma e cuocete per circa 30 minuti (con coperchio). A fine cottura, unite i datteri e le mandorle tritati.

Dividete in due gli impasti. In uno aggiungete il cocco e mescolate. Nel secondo, il cacao e la carruba, un bicchiere di acqua, mezzo cucchiaino di agar agar e portate a bollore per 5 minuti.

Stendete il primo impasto (carta da forno sopra e sotto), aiutandovi con un mattarello. Rimuovete il foglio superiore di carta da forno e distribuite uniformemente il secondo impasto.

Aiutandovi con la carta da forno (quella di sotto), arrotolate (dal lato più lungo) tipo salamino. Tagliate a fette creando in vostri biscottini, distribuite un po’ di granella di mandorle sopra e infornate (forno preriscaldato) a 180° gradi per 25 minuti.

Tirate fuori e spennellate con una soluzione ottenuta con ottenuta con due cucchiaini di malto ed uno di acqua messi a scaldare sul fuoco per qualche minuto. In caso di risultato senza glutine, questo passaggio è da omettere.

Cuocete per altri 5 minuti (fino a cristallizzazione del malto). Aspettate che raffreddi e servite.

Buona merenda!



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una prima laurea in Scienze dell’Informazione e dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decide di cambiare vita per ritrovare se stessa. Intraprende quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica. Fonda il sito IlCibodellaSalute.com, allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Segue i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Consegue una seconda laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ha collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Gestisce il B&B il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduce corsi teorici e pratici di cucina e alimentazione.