In questa ricetta vediamo come preparare, in maniera semplice, una pasta sfoglia gustosa e senza burro. Che useremo come cesti per riporvi gli insalatini.

Gli insalatini, sappiamo, sono magnifici. Abbiamo visto che sono ottimi per il nostro intestino: sono preziose fonti di lattobacilli ed enzimi digestivi essenziali alla salute della flora batterica intestinale (la popolazione intestinale che svolge un ruolo di prevenzione importante). 

E sappiamo anche che dal nostro intestino dipende la nostra felicità. Ecco che possiamo prepararli (la ricetta è disponibile qui). E possiamo servirli dentro cestini di pasta sfoglia.

Ecco la ricetta.

Ingredienti per la pasta sfoglia

  • 50 gr di olio evo
  • 100 gr di acqua
  • mezzo cucchiaino di sale marino integrale (da sciogliere nell’acqua)
  • farina di grani antichi (integrale o tipo 2): circa 200 gr
  • 1 cucchiaio di aceto di mele

Procedimento

Sciogliete il sale nell’acqua, quindi aggiungete l’olio, l’aceto. Unite la farina un po’ alla volta, fino ad ottenere una consistenza omogenea. Lasciate riposare per circa mezz’oretta.

Quindi, stendete l’impasto della pasta sfoglia e, con un bicchiere, ricavate delle forme circolari che potete adagiare nelle formine dei muffin. Infornate a 180° per 10 minuti circa (controllate che sia dorato in superficie).

A questo punto, quando i cestini di pasta sfoglia saranno pronti, potrete porvi dentro gli insalatini veloci di carote (o carote e ravanelli) preparati precedentemente.

Possiamo accompagnare questi cestini con una magnifica salsa che propongo spesso anche nei corsi di cucina: Salsa tahin alla senape. Ecco come prepararla:

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di tahin
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaio di acidulato di umeboshi
  • 1 cucchiaino raso di senape in crema

Procedimento

Uniamo tutti gli ingredienti, mescolando bene. Aggiungiamo acqua q.b. fino a ottenere una consistenza cremosa.

La ricetta della pasta sfoglia la trovate all’interno del Libro Il Cibo della Gratitudine.

La ricetta della salsa alla senape la trovate all’interno del Libro Medicina da Mangiare.



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decido di cambiare vita per ritrovare me stessa. Lascio la carriera per tornare alla natura, ad una vita semplice. Intraprendo quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo successivamente i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, in Italia e all'estero. Per migliorare le tecniche di cucina, seguo i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Per approfondire le tematiche di Alimentazione, mi iscrivo all'università (Corso di Laurea in Scienze dell'Alimentazione e Gastronomia). Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ho collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Ho fondato questo blog http://www.ilcibodellasalute.com allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Esperta di cucina macro-mediterranea, cucino (insieme a mio marito Claudio Grazioli) ed offro supporto per chi voglia migliorare il proprio benessere attraverso l'alimentazione. Sono Docente di Alimentare Naturale Macrobiotica e MTC presso l'Associazione Chicco di Riso, gestisco (insieme a Claudio) il B&B biologico Il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduco corsi teorici e pratici su tutto il territorio nazionale (e anche all'estero), fornendo suggerimenti e ricette sull'alimentazione, divulgando uno stile di vita sano e gustoso, allo scopo di sensibilizzare e promuovere la cultura del cibo sano e della sostenibilità ambientale. Cerco di approfondire anche le tematiche di Alimentazione Energetica (Dietetica in Medicina Tradizionale Cinese). Il mio sogno? Poterci avviare verso una Consapevolezza, ovvero la via per ritrovare noi stessi, per vivere in armonia con la natura, imparando ad essere artefici della nostra vita e del nostro destino. Per essere in salute, liberi, felici.