Nonostante il nome faccia immaginare il contrario, il Grano Saraceno non è un grano. E’ un cereale appartenente alla famiglia delle Poligonacee (piante erbacee come il rabarbaro).

Si distingue per l’elevato valore biologico delle sue proteine: contiene tutti gli amminoacidi essenziali in proporzione ottimale, a differenza per esempio, dei cereali che contengono poca lisina (i cereali andrebbero di fatto, uniti ai legumi per avere l’apporto completo).

E’ un alimento altamente equilibrato, saziante e ricco di minerali importanti come calcio, ferro, magnesio, fosforo, zinco e di vitamine del gruppo B e di vitamina E.

E’ digeribile, previene diverse patologie del sistema cardiovascolare e contiene antiossidanti, utili per contrastare i radicali liberi. E’ ricco di Vitamina P (o rutina) che ha la proprietà di  conservare l’elasticità dei tessuti dei vasi sanguigni: utile in tutte le applicazioni in cui ci sia necessità di rafforzare i vasi sanguigni, come ad esempio in caso di varici, edemi, emorroidi e per prevenire gli infarti. Il grano saraceno può essere di aiuto anche in caso di ipertensione  e arteriosclerosi e per eliminare i liquidi in eccesso.

Tra le proprietà del Grano Saraceno c’è quella di conferire energia e vigore fisico.

Ecco che la Macrobiotica lo associa all’energia dei Reni, dove accumuliamo la nostra forza vitale e dove alberga il nostro Io, la nostra volontà. “Alcune raccomandazioni classiche della tradizione macrobiotica hanno recentemente trovato conferma della utilità di azuki e grano saraceno per proteggere il rene in sperimentazioni animali e in sperimentazioni cliniche sull’uomo. Una sperimentazione clinica in diabetici ha mostrato che il consumo di grano saraceno riduce il rapporto albumina/creatinina nelle urine, riduce l’azoto ureico nel sangue e migliora il profilo lipidico. “

Sembra avere un’azione rivitalizzante sui reni, cuore e ghiandole sessuali. Ha proprietà diuretiche.  “La quercitrina del saraceno ha attività anti-infiammatoria e immunosopressiva. In esperimenti animali in cui si induce insufficienza renale con resezione parziale del rene, il grano saraceno attiva le difese anti-radicali liberi e migliora la funzionalità renale” (Franco Berrino).

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese, il  grano saraceno ha una natura fresca e purifica  il calore. Ha effetto diuretico, drena l’umidità, rafforza Milza  (che teme l’umidità: attraverso la diuresi possiamo eliminare umidità), elimina stasi di cibo, aiutando la digestione.

Molto interessante anche la sua proprietà di dissolvere i tan (accumulo denso che si manifesta come muco, catarro, gonfiore, ecc. Sono un errore del metabolismo dei liquidi e ostacolano il buon funzionamento di Milza-Pancreas, Polmone, oltre che il libero fluire dell’energia. Le patologie tumorali sono uno squilibrio patologico che può iniziare con una formazione graduale di tan, che rallentano la circolazione).

Il grano saraceno è privo di glutine, quindi è adatto per i soggetti celiaci.

 



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


AIUTACI A SOSTENERE QUESTO SITO!
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. Puoi così aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA ALIMENTARE?
Puoi richiederla a questo link .