9 ottobre 2020: 1060 guariti e 143 ricoveri
Domenico Guarino

Premesso che sono poche le persone che si fanno domande, la paura nasce anche da come viene trasmessa l’informazione.

Se i media focalizzano l’attenzione sui casi positivi al tampone (prevalentemente asintomatici), la gente si spaventa pensando che ci sia un aumento di malati.
Ma gli asintomatici sono sani!

Se analizziamo i numeri, notiamo che, sebbene in assoluto appaiano alti, in realtà vanno correlati al numero di tamponi, che è quasi centuplicato.
Per cui, la percentuale di positivi su tampone scende dal 28% di marzo-aprile a 3,5 di ottobre.

Se ci focalizziamo sui decessi, vediamo che la situazione non è affatto paragonabile a quella di marzo-aprile: ad ottobre siamo passati a circa 20 (includendo in tale numero anche soggetti morti per altra causa ma positivi al tampone).

Si tratta di un numero di decessi decisamente inferiore alle centinaia di persone morte di infarto e a causa della sindrome metabolica, principale pandemia!

Decessi che purtroppo c’erano anche prima di questo virus! Non dimentichiamo che la vera emergenza è la sindrome metabolica!!!
Che ad oggi non è stata affatto gestita!

Come mai, nonostante la pandemia metabolica, era stata bocciata la sugar tax, laddove lo zucchero è alla base di molti problemi di salute?

Quando cominciamo a fare qualcosa?
E se tutelassimo realmente la nostra salute?!?



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


AIUTACI A SOSTENERE QUESTO SITO!
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. Puoi così aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA ALIMENTARE?
Puoi richiederla a questo link .