Difficile fare un paragone tra questi due approcci dal punto di vista alimentare. Uno basato sull’inclusione. L’altro sull’esclusione.

Si cerca di trovare una soluzione agli eccessi della vita moderna. Il rischio è di sconfinare in altri eccessi.
Considerando che uno dei principali problemi odierni è l’ANSIA: ovvero pre-occupazione e paura. Un eccesso di pensiero porta all’ossessione. E da qui, la paura diventa dominante.

Molte malattie scaturiscono da atteggiamenti mentali che nascono dalle nostre ossessione e dalle nostre paure.

Ma analizziamo i due approcci.

VEGANA: esclude TUTTI i cibi di origine animale. Non ci dice cosa mangiare. Ma solo cosa escludere.

MACROBIOTICA: Macros Bios, ci fornisce una guida per un’alimentazione che, partendo dal corpo, possa elevare il nostro spirito.
Per liberarci dall’ansia, dall’ossessione e dalla paura e vivere finalmente liberi e felici.

La macrobiotica è uno stile di vita, che ci permette di ritrovare il contatto con noi stessi.

Si parte dal cibo: ci suggerisce di mangiare cibo non industrialmente raffinato, biologico, di stagione. Prevalentemente vegetale, ma non esclusivamente. Prevalentemente basato su cereali non industrialmente raffinati (preferibilmente in chicco), legumi, verdure di stagione, poca frutta (sempre di stagione e del nostro clima), compresa la frutta oleosa.

La macrobiotica non esclude nulla. Ci offre la possibilità di scegliere, per un nostro equilibrio interiore e per vivere in armonia con l’Universo.

L’essere umano ha mangiato cibo animale per milioni di anni. Certo, si può fare a meno. Ma servono gli integratori (quelli che produce l’industria chimica). Gli integratori non sostituiscono i nutrienti presenti in un cibo. E una dieta artificiale non può sostituire una naturale.

Nel cibo vegetale non è presente la Vitamina B12.
Alla carenza di vitamina B12 possono essere associate patologie come Alzheimer, demenza, malattie mentali, perdita di memoria, affaticamento cronico, depressione, sclerosi multipla, autismo… oltre che anemia, malattie cardiovascolari… Bassi livelli di vitamina B12 possono causare seri danni neurologici, anche irreversibili.
E’ una vitamina essenziale sopratutto in gravidanza (occhio ai medici vegani che vi dicono che non serve integrare se non mangiate cibi animali).

Anche gli acidi grassi DHA sono importanti: e questi li troviamo nel pesce (pesce azzurro di taglia piccola). Diminuzioni del DHA nel cervello sono associate al declino cognitivo durante l’invecchiamento e con insorgenza di malattia di Alzheimer.

Una dieta completamente priva di cibo animale manca di un fattore yang. Dunque è tendenzialmente squilibrata verso lo Yin.
E sappiamo che uno dei principali problemi di oggi è che stiamo diventando troppo yin: deboli, fragili, dispersi, insicuri. Pieni di paure.

Nelle nostre scelte non possiamo prescindere dalla consapevolezza. Dunque dall’essere informati. E non si può imporla ad altri, specie ai bambini che hanno bisogni nutrizionali diversi dagli adulti.

Ma il problema di oggi è che si mangia troppo cibo animale. E’ vero. Troppo e di pessima qualità (prevalentemente da allevamenti intensivi). Ma non possiamo risolvere un problema di un eccesso sfociando in un altro eccesso.

Decisamente non è bello sfruttare gli animali. Non è etico. Ma non lo è neppure sostituire una bistecca di manzo con una mappazza di seitan. Neppure mangiare banane e cibi tropicali lo è: sia per la provenienza (impattante per l’ambiente) sia perché dietro questi cibi tropicali spesso vi sono storie di sofferenza e sfruttamento.

Possiamo scegliere qui pochi cibi di origine animale in modo consapevole. Magari direttamente dai produttori. In modo etico.

Possiamo alimentare la nostra salute. Lo dobbiamo a questo pianeta che ci ospita. Lo dobbiamo a noi stessi.

Possiamo fare una scelta equilibrata. La scelta di essere liberi.
La scelta di essere NOI.

Approfondimenti su alimentazione, stile di vita, macrobiotica in Ricette di Cucina Consapevole



Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decido di cambiare vita per ritrovare me stessa. Lascio la carriera per tornare alla natura, ad una vita semplice. Intraprendo quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo successivamente i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, in Italia e all'estero. Per migliorare le tecniche di cucina, seguo i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ho collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Ho fondato questo blog http://www.ilcibodellasalute.com allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Esperta di cucina macro-mediterranea, cucino (insieme a mio marito Claudio Grazioli) ed offro supporto per chi voglia migliorare il proprio benessere attraverso l'alimentazione. Sono Docente di Alimentare Naturale Macrobiotica e MTC presso l'Associazione Chicco di Riso, gestisco (insieme a Claudio) il B&B biologico Il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduco corsi teorici e pratici su tutto il territorio nazionale (e anche all'estero), fornendo suggerimenti e ricette sull'alimentazione, divulgando uno stile di vita sano e gustoso, allo scopo di sensibilizzare e promuovere la cultura del cibo sano e della sostenibilità ambientale. Cerco di approfondire costantemente le tematiche dell'alimentazione, attraverso lo studio di Alimentazione e Gastronomia (a livello universitario) e Alimentazione Energetica (Dietetica in Medicina Tradizionale Cinese). Il mio sogno? Poterci avviare verso una Consapevolezza, ovvero la via per ritrovare noi stessi, per vivere in armonia con la natura, imparando ad essere artefici della nostra vita e del nostro destino. Per essere in salute, liberi, felici.