Avete la sensazione di galleggiare nell’aria appena poco prima di addormentarvi?
Ciò potrebbe essere dovuto, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, al fluttuare dello Hun non radicato.

Il Fegato è la residenza dell Hun” leggiamo nel “Su Wen”, al capitolo 9.

Lo Hun è l’aspetto mentale-spiritale-energetico del Fegato. E’ la nostra Anima Eterea (in contrapposizione al Pò, la nostra Anima Corporea, che corrisponde all’aspetto mentale del Polmone).

Questo aspetto mentale influenza la nostra capacità di fare progetti, di prendere decisioni (cistifellea), di pianificare la vita, di darle un senso e una direzione. Infatti, “Il Fegato è come un generale dell’esercito, che è responsabile della strategia” (Su Wen).

Inoltre, il libero fluire dell’energia (Qi) del Fegato, fornisce alla nostra mente creatività, aspirazioni.

Se il Fegato è debole, lo Hun non è radicato: comincia a vagare nello spazio e nel tempo e non riesce a fornirci una direzione nella vita.

Come possiamo valutare la salute del nostro Fegato?

Il Fegato si apre negli occhi e controlla le lacrime“: se c’è un Fegato infiammato o stanco potremo osservare problemi agli occhi (occhi arrossati, gonfi e dolenti).
Un Fegato in deficit può manifestarsi attraverso occhi secchi o doloranti.

Il Fegato si manifesta nelle Unghie“. Unghie scure, fragili, secche indicano una debolezza di Fegato.

“Il Fegato controlla muscoli, tendini e legamenti”. Dolori, irrigidimenti, cefalee, problemi articolari potrebbero essere riconducibili ad uno squilibrio dell’energia del Fegato.

Dal punto di vista emozionale, ad un fegato in squilibrio sono associati collera, rancore, frustrazione.

Prendiamoci cura del nostro Fegato!

fegato-depurazioneE’ importante porre una particolare attenzione alla salute del nostro fegato, il nostro alchimista interiore, sede della nostra anima. La salute del fegato parte dalla depurazione!

Aiutiamoci, dunque, a depurarlo attraverso un’alimentazione sana e bilanciata.

In che modo nuociamo al Fegato?

Prevalentemente mangiando

  • troppo cibo di origine animale e salato,
  • troppi prodotti da forno (anche se di qualità!),
  • troppi grassi (compreso l’olio)
  • troppo zucchero (zucchero saccarosio, ma attenzione anche a fruttosio, sciroppo di agave, miele che possono originare una steatosi, o fegato grasso).

Anche caffè (la tostatura potrebbe gravare sull’energia del Fegato/Cistifellea) e alcol (è sempre zucchero!), contribuiscono a peggiorare la condizione del Fegato.

Ma non è quello che si mangia oggi? Di fatto, problematiche al Fegato sono abbastanza comuni.

Fegato sano?

Riduciamo i cibi che contribuiscono ad intasarlo e aiutiamoci con cibi verdi (verdure a foglia verde), il colore che Nutre il Fegato.

Un sapore moderatamente acido (come può essere quello del limone) può aiutarci a nutrire il Fegato. Diversamente, un eccesso di acido in intensità (cibi troppo acidi come l’aceto) e in quantità (troppi limoni) possono nuocere al fegato.

Ci sono suggerimenti di bere, la mattina appena svegli, un bicchiere di acqua calda con 7 limoni. Che effetto pensate che possa avere sul nostro fegato? Se vogliamo aiutare il nostro Fegato, togliamo ciò che non gli piace (come abbiamo visto precedentemente).

Anche il sapore dolce equilibrato (come quello del cereale integrale ben masticato) tonifica l’energia del Fegato.

Non dimentichiamo inoltre che anche le emozioni danneggiano il Fegato…
Occhio alla Rabbia… Per gestirla aiutiamoci con una sana respirazione!

Silvia Petruzzelli

Ha frequentato percorso di Naturopatia presso l’Istituto di Medicina Psicosomatica e di Shiatsu presso l’Istituto di Ricerche e Terapie Energetiche di Milano. Ha studiato macrobiotica presso il Centro Macrobiotico di Renè Levy “Cuisine et Santè” (Centro di Studi sull'applicazione dell'Alimentazione Cerealicola a Saint Gaudens - Francia), La Sana Gola di Milano (Guida alla Terapia Alimentare), l'Istituto di Macrobiotica del Portogallo (Curarsi con il Cibo) approfondendo le temeatiche dell’alimentazione naturale con alcuni riferimenti del mondo scientifico, con il Dottor Franco Berrino, Giovanni Allegro a Cascina Rosa (Istituto Tumori di Milano), Francisco Varatojo direttore dell'Istituto Macrobiotico del Portogallo. Ha seguito corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Ha fondato il blog IlCibodellaSalute.com allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Cuoca e Docente di Alimentare Naturale Macrobiotica e MTC presso l'Associazione Chicco di Riso, gestisce il B&B Il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduce corsi teorici e pratici su tutto il territorio nazionale.