Dimagrire è semplice! Basta farlo in modo sano.

L’alimentazione di chi vuole dimagrire dovrebbe essere basata sui seguenti alimenti:

  • Cereali integrali in chicco, come riso, farro, orzo, avena, grano saraceno. In particolare il riso integrale sia per il potere saziante che possiede, sia perché svolge una buona azione antifiammatoria. Ma attenzione: il RISO BIANCO invece FA INGRASSARE. Il pane dovrebbe essere consumato in piccole quantità, ed essere di semola di grano duro o integrale (ma fatto con vera farina integrale e non con farina bianca e crusca aggiunta). Evitare invece pizze salate e cibi salati in genere. La pasta (bianca o integrale) va bene, ma attenzione ai condimenti: meglio fare paste condite con verdure di stagione o legumi che richiedono poco o niente olio. Evitare, invece, di mangiare tutti i giorni dell’anno la pasta con il pomodoro, che va meglio in estate. Anche la pasta all’uovo è sconsigliata.
  • Legumi: anche in piccole quantità, evitando quelli già cotti nei barattoli.
  • Vedure di stagione: vanno consumate secondo le stagionalità.
  • Frutta: è meglio fuori pasto. Da preferire frutta di stagione. La banana è un frutto tropicale e fa ingrassare! Anche i fichi fanno ingrassare.
  • Pesce, soprattutto azzurro: aiuta il nostro organismo a tenersi in forma, mentre carne, formaggi e le uova vanno consumati al massimo una volta a settimana.

EVITARE fortemente, consumandoli al massimo una volta al mese:

  • Dolci industriali, come zucchero semplice, fatti con farine 0 e 00, e che contengono molti grassi (specialemente se burro e grassi idrogenati come le margarine).
  • Patate (purea, patate al forno e fritte), che non sono mai da paragonare alle verdure in quanto contengono tantissimo amido.
  • Mais, sia come popcorn, sia sotto forma di cornflakes.
  • Pasta all’uovo.
  • Pane bianco.
  • Riso raffinato.
  • Carne rossa (spcialmente la carne bovina), salumi e carne in scatola.
  • Formaggi.
  • Tutti i cibi molto salati.

Se volete perdere peso, evitate patate, riso, pane e pasta bianca, farine raffinate, zucchero (prodotti ad alto Indice Glicemico), perché provocano un pericoloso aumento di insulina nel sangue. E questo aumento di insulina nel sangue provoca i seguenti danni nel nostro organismo:

  • Soprappeso perché l’aumento di produzione di insulina converte parte dello zucchero nel sangue (glucosio) in grasso immagazzinato.
  • Stato di debolezza. I picchi di insulina ci mandano in ipoglicemia e in mancanza di zuccheri, l’organismo utilizza le proteine dei muscoli come fonte energetica.
  • Predisposizione alla malattia. L’aumento di insulina fa alzare i fattori di crescita, ormoni capaci di sostenere lo sviluppo delle cellule tumorali.

Fonti “Prevenire i tumori mangiando con gusto” di Anna Villarini e Govanni Allegro, prefazione di Franco Berrino.sovrappeso