Grani Antichi e Pasta Madre
Proprietà virtù ricette - Conoscere la salute per conservarla
Seguimi su telegram: https://t.me/cibodellasalute




Il sale che noi conosciamo è di fatto NaCl, ovvero Sodio + Cloro.

Il Cloro partecipa alla formazione dell’HCl (Acido Cloridrico), quindi permette di mantenere basso il pH gastrico, consentendo quindi la digestione delle proteine e la funzione di barriera del tratto gastro intestinale.

In genere, gli alimenti di orgine vegetale hanno bassi contenuti di sodio, mentre gli alimenti di origine animale ne sono più ricchi

Nel nostro corpo, il sodio è il principale catione extra cellulare, ovvero è presente all’esterno della cellula. Quindi, in grado di diffondersi dall’esterno all’interno della cellula per gradiente di concentrazione, ovvero si sposta da un’area in cui è presente ad alta concentrazione (l’esterno della cellula) verso una a più bassa concentrazione (l’interno della cellula).

Il sodio regola il passaggio di fluidi e dei nutrienti all’interno e all’esterno delle cellule. Ovvero, richiama acqua per osmosi, regolando la pressione arteriosa. Ecco perché è bene limitare la quantità di sale nella nostra alimentazione (al di sotto di 5 gr giornalieri): un eccesso di sale infatti contribuisce ad un aumento della volemia e quindi un aumento della pressione arteriosa.

L’assorbimento di glucosio a livello apicale degli enterociti (nell’intestino) avviene grazie al trasporto sodio dipendente (SGLT-1): il glucosio entra nella cellula sfruttando il gradiente di concentrazione del sodio (che quindi passa dall’esterno, dove è presente ad alta concentrazione, all’interno dove è presente a bassa concentrazione).

Il sodio partecipa alla trasmissione dell’impulso nervoso

La maggiore concentrazione di Sodio all’esterno della cellula (è un catione, quindi ha carica positiva) permette di mantenere la membrana cellulare (del neurone) polarizzata, ovvero presenta una differenza di carica elettrica tra l’interno e l’esterno della cellula: quindi, l’esterno positivo, l’interno negativo (si veda figura, tratta da Zanichelli).

Questo permette di mantenere una differenza di potenziale elettrico, detto potenziale a riposo.

La differenza di potenziale elettrico a riposo viene mantenuta grazie all’azione della pompa sodio-potassio che trasporta (in modo attivo, ovvero consumando ATP, energia) ioni Sodio (Na+) dall’interno all’esterno della cellula e ioni potassio (K+) dall’esterno verso l’interno della cellula.

Quando la cellula è a riposo, i canali per il potassio sono aperti: quindi, il potassio (maggiormente presente all’interno della cellula), potrà diffondersi per gradiente di concentrazione verso l’esterno dove è presente in quantità minore.

Anche il potassio ha carica positiva: questo contribuisce a mantenere quindi la differenza di potenziale, che a riposo è di circa -70 mV.

I canali per il Na+ sono invece chiusi: questo impedisce al sodio di entrare nella cellula per gradiente di concentrazione.

La generazione dell’impulso nervoso è generato da un repentino cambiamento di questa differenza di potenziale elettrico.

Ciò accade quando un neurone viene stimolato a causa dell’apertura di alcuni canali per il sodio: quindi il sodio può entrare nella cellula, l’esterno diventa meno carico positivamente (perché il Na+ è passato dall’esterno all’interno). Il potenziale di membrana passa da circa –70 mV a circa –50 mV: questo valore è detto potenziale di soglia.

Raggiunto il potenziale di soglia, si aprono molti canali per il sodio: quindi molti ioni Na+ passano dall’esterno all’interno della cellula. E la concentrazione di cariche positive all’interno aumenta ulteriormente.

Quindi, il potenziale si inverte repentinamente e raggiunge un valore di +35 mV: questo è potenziale d’azione. Si dice che la membrana cellulare si depolarizza.

La depolarizzazione si trasmette lungo tutta la membrana degli assoni dei neuroni: si ha quindi la trasmissione dell’impulso nervoso.

Rischi da eccesso di sodio

Un eccesso di sodio comporta un aumentato rischio di sviluppare

  • Ipertensione arteriosa e quindi malattie cardiovascolari.
  • Alcune tipologie di tumore (in particolare allo stomaco).
  • Osteoporosi.

Quale sale?

Meglio sale marino integrale. Con parsimonia….

Sale Integrale Trapani

TI VA DI AIUTARMI A SOSTENERE QUESTO SITO?
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. In questo modo, puoi aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA NUTRIZIONALE PERSONALIZZATA?
Puoi richiederla a questo link .