“La credenza che la realtà che ognuno vede sia l’unica realtà
è la più pericolosa di tutte le illusioni.”
Paul Watzlawick

Come percepiamo la realtà? Caldo o freddo? Positivo o negativo? Luce o Buio?

Quello che noi possiamo sperimentare è il nostro modo di percepire le qualità di una realtà. Questo ci fa comprendere che tutto è relativo: dipende dal punto di vista da cui osserviamo la realtà stessa.

Lo Yin e lo Yang

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese (e non solo!) tutto è energia. Noi possiamo percepire questa energia attraverso la percezione dei suoi aspetti qualitativi Yin e Yang, ovvero, per l’appunto, buio e luce, freddo e caldo, ecc.  La realtà è, di fatto, sempre la stessa: siamo noi che la percepiamo in modo diverso.

Gli ideogrammi che venivano utilizzati per Yin e Yang rappresentano una collina: per Yin il lato in ombra (quindi buio, freddo, ecc) e per Yang il lato esposto al sole (quindi luminoso, caldo, ecc). Oltre al concetto della relatività, questo ci fa anche comprendere quanto Yin e Yang siano entrambi fondamentali: l’uno non può esistere senza l’altro (la collina non sarebbe più tale!). Basti pensare agli aspetti Yin e Yang del nostro respiro (inspirazione-espirazione) o del nostro battito cardiaco (sistole-diastole). Potremmo vivere senza una di queste fasi?

Dalla Macrobiotica alla Medicina Tradizionale Cinese

A conferma della relatività di Yin e Yang vi è anche una piccola diversità nella loro classificazione tra Medicina Tradizionale Cinese e Macrobiotica.

Entrambe (Medicina Tradizionale Cinese e Macrobiotica) perseguono il Principio Unico (e unificatore), rappresentato dal Tao, ovvero l’immagine dell’unione di queste due forze opposte, ma complementari, la cui alternanza, la cui trasformazione dell’una nell’altra determina la Vita.

Al di là dei termini e della forma, l’essenziale è dunque cogliere la sostanza: la ricerca l’equilibrio. E’ questa la Via.

Vediamo le differenti visioni dello Yin e dello Yang.

La macrobiotica analizza le cause. Partendo ad esempio dal calore (che è Yang per entrambe!), la macrobiotica si chiede: cosa genera questo calore, questo Yang? Il calore è generato dalla contrazione. Ed ecco che, in macrobiotica, la contrazione, la forza centripeta viene vista come Yang. Ciò che è contratto, profondo, sottoposto a forza centripeta sarà più Yang. Ciò che è espanso, superficiale, sottoposto a forza centrifuga è più Yin.

La Medicina Tradizionale Cinese analizza gli effetti. Il calore (Yang) tende a creare espansione. Quindi, per la Medicina Tradizionale Cinese, l’espansione è una qualità Yang.

Nei testi di G. Ohsawa si legge.
Il Principio Unico è definitivo, ma la sua traduzione e interpretazione possono essere metafisica e fisica.
All’inizio, più di 4.000 anni fa, il Principio Unico era una dialettica fisica. Più avanti, commentatori ed interpreti metallici ne complicarono la spiegazione. Ecco la causa della confusione e dell’incertezza che avvolgono la filosofia e la medicina dell’estremo oriente.

All’inizio, più di 4.000 anni fa, il cielo era considerato come il più grande simbolo Yin e la terra come il più grande simbolo Yang. Il cielo, essendo lo spazio infinito, l’espansione illimitata, era considerato il più grande rappresentante di Yin, la forza centrifuga. La terra il contrario Yang.

Ma più tardi, i metafisici designavano il cielo (il vuoto) come il generatore di tutti i fenomeni e di tutti gli essere nel mondo, la forza maggiore e la divinità suprema e lo classificarono nella categoria Yang. Ecco il punto di vista metafisico.

Dal punto di vista delle attività, il cielo può essere chiamato Yang -il più grande produttore- e dal punto di vista fisico il cielo, l’espansione infinita, può essere chiamato Yin, la più grande passività entropia.”

 

 




Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decido di cambiare vita per ritrovare me stessa. Lascio la carriera per tornare alla natura, ad una vita semplice. Intraprendo quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo successivamente i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, in Italia e all'estero. Per migliorare le tecniche di cucina, seguo i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ho collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Ho fondato questo blog http://www.ilcibodellasalute.com allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Esperta di cucina macro-mediterranea, cucino (insieme a mio marito Claudio Grazioli) ed offro supporto per chi voglia migliorare il proprio benessere attraverso l'alimentazione. Sono Docente di Alimentare Naturale Macrobiotica e MTC presso l'Associazione Chicco di Riso, gestisco (insieme a Claudio) il B&B biologico Il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduco corsi teorici e pratici su tutto il territorio nazionale (e anche all'estero), fornendo suggerimenti e ricette sull'alimentazione, divulgando uno stile di vita sano e gustoso, allo scopo di sensibilizzare e promuovere la cultura del cibo sano e della sostenibilità ambientale. Cerco di approfondire costantemente le tematiche dell'alimentazione, attraverso lo studio di Alimentazione e Gastronomia (a livello universitario) e Alimentazione Energetica (Dietetica in Medicina Tradizionale Cinese). Il mio sogno? Poterci avviare verso una Consapevolezza, ovvero la via per ritrovare noi stessi, per vivere in armonia con la natura, imparando ad essere artefici della nostra vita e del nostro destino. Per essere in salute, liberi, felici.