Solitamente l’equinozio di settembre sancisce l’inizio ufficiale dell’autunno.

In realtà, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, l’equinozio di settembre rappresenta l’apice di questa stagione di Trasformazione. Gli orientali, diversamente da noi, erano grandi osservatori della Natura e attenti a cogliere sfumature di colori, odori, … ed energia.

Se osserviamo, prima di arrivare all’equinozio (capita in particolare anche per quello di primavera) possiamo notare un cambio di energia. Già verso fine agosto, dopo il ritorno dalle vacanze, abbiamo cominciato a tirare le somme della nostra estate, delle esperienze vissute. Terminata la stagione di massima espansione ed espressione, sentiamo quasi il bisogno di cominciare a guardarci dentro, di tornare a prenderci cura di noi stessi.

Questo periodo, la Medicina Tradizionale Cinese lo associa al Movimento Metallo (collegato a Polmoni e Intestino Crasso), i due organi di scambio e comunicazione interno-esterno (come anche la nostra Pelle). La funzione principale di tali organi è quella di conservare ciò che ci serve ed eliminare ciò che non è utile. In chiave psichica, questa Trasformazione ci consente di interiorizzare le esperienze significative, e lasciare andare il superfluo.
Solo in questo modo (eliminando e lasciando andare) potremo dare spazio a nuove esperienze e conoscenze, potremo proseguire il nostro percorso evolutivo.

12043002_10206613889598991_8307309371275498088_nIn autunno l’energia Metallo è molto forte. Possiamo favorire il processo di interiorizzazione anche dal punto di vista della nostra alimentazione, cominciando ad utilizzare (come ci richiede la stagione) cotture più Yang (forno, pressione). Del resto, il freddo esterno ci spinge a portare caldo dentro di noi, per ripristinare l’equilibrio.

Con il calo delle temperature, sentiremo maggiormente il bisogno di calore, e non saremo più attratti (a meno di squilibri) da cibi rinfrescanti come ad esempio frutta e verdura estive.

Durante l’estate, per far fronte al forte caldo, abbiamo introdotto tanto Yin (freddo) dentro di noi. Ora dovremo essere capaci di eliminarlo (il nostro corpo non lo richiede più) per dar posto allo Yang, ricreando l’equilibrio interno-esterno (fuori freddo dentro caldo). Se ciò non accade, se non saremo noi in grado di eliminare ciò non è più utile, lo farà il nostro organismo: ci ammaleremo (il raffreddore farà uscire lo Yin al nostro interno attraverso l’eliminazione del muco).

Aiutiamoci dunque con cibi più adatti ad asciugarci come il miglio e, in particolare, il riso integrale (il cereale del Metallo), riducendo contestualmente l’assunzione di cibi più Yin.

Il Pianto è l’espressione vocale del Metallo. Potremo favorire l’eliminazione dello Yin, piangendo di felicità nel tagliare le splendide cipolle!

Cercheremo di fluire con la stagione, favorendo la naturale fase introspettiva di questo movimento: questo di permetterà di avere una maggiore energia in questo periodo di passaggio. Un Metallo debole, infatti, potrebbe influenzare Acqua, con il rischio di originare mancanza di volontà, paura.

Faremo anche attenzione a non caricarci troppo di energia Yang: un Metallo troppo forte può bloccare il Legno, bloccando la nostra grinta, le nostre energie. Quindi, non esageriamo con i prodotti da forno!

BUONA TRASFORMAZIONE!

Silvia Petruzzelli

Immagini prese dalla rete e rimovibili a semplice richiesta 

 

 

 

 



Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decido di cambiare vita per ritrovare me stessa. Lascio la carriera per tornare alla natura, ad una vita semplice. Intraprendo quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo successivamente i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, in Italia e all'estero. Per migliorare le tecniche di cucina, seguo i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ho collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Ho fondato questo blog http://www.ilcibodellasalute.com allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Esperta di cucina macro-mediterranea, cucino (insieme a mio marito Claudio Grazioli) ed offro supporto per chi voglia migliorare il proprio benessere attraverso l'alimentazione. Sono Docente di Alimentare Naturale Macrobiotica e MTC presso l'Associazione Chicco di Riso, gestisco (insieme a Claudio) il B&B biologico Il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduco corsi teorici e pratici su tutto il territorio nazionale (e anche all'estero), fornendo suggerimenti e ricette sull'alimentazione, divulgando uno stile di vita sano e gustoso, allo scopo di sensibilizzare e promuovere la cultura del cibo sano e della sostenibilità ambientale. Cerco di approfondire costantemente le tematiche dell'alimentazione, attraverso lo studio di Alimentazione e Gastronomia (a livello universitario) e Alimentazione Energetica (Dietetica in Medicina Tradizionale Cinese). Il mio sogno? Poterci avviare verso una Consapevolezza, ovvero la via per ritrovare noi stessi, per vivere in armonia con la natura, imparando ad essere artefici della nostra vita e del nostro destino. Per essere in salute, liberi, felici.