Sul mio blog ho inserito una nuova sezione intitolata “Chimica e Biochimica“.
E’ vero, non siamo solo molecole, ma anche energia.
Ma è molto importante avere alcune conoscenze in ambito scientifico. Specie per far fronte a grosse lacune che si riscontrano anche in ambiente sanitario.

Ad esempio, quando mia madre era ricoverata, veniva alimentata per via parenterale: questo voleva dire monitorare la glicemia per evitare che salisse (il glucosio andava direttamente in vena).
E si sa (anche se molti medici non lo sanno) che alti livelli di glicemia (livelli di glucosio nel sangue) comportano un innalzamento dei livelli di infiammazione. Cercai di farlo presente ai medici ma mi dissero che non c’entrava nulla. Anzi, bisognava fare piuttosto attenzione ad una condizione di ipoglicemia. Certo, è chiaro che anche l’ipoglicemia non è una condizione piacevole. Ma non è forse anch’essa legata all’iperglicemia? E’ fisiologico del resto…

Fu allora che proposero anche il cortisone. “No il cortisone no!” Fu la mia risposta. Con tono di sfida il medico rispose “Perché mai no il cortisone?”. Quando gli feci presente che il cortisone determina un aumento della glicemia in seguito ad un aumento della gluconeogenesi (sintesi del glucosio), mi rispose che non era vero. Strano però, lo studio degli ormoni è argomento dell’esame di biochimica, fondamentale anche nel corso di laurea in medicina.

E sono ancora in molti (anche gli stessi medici) a sostenere che le proteine animali non sono uguali a quelle vegetali. Eppure le proteine animali sono costituite dalle stesse molecole chimiche di quelle vegetali: gli amminoacidi. E’ vero, ci sono gli amminoacidi essenziali, quelli che il nostro corpo non è in grado di costruire. Ma se assumiamo cereali integrali e legumi insieme, otteniamo tutti gli aminoacidi di cui abbiamo bisogno.

E poi ci sono quelli che fanno confusione tra carboidrati, zucchero, zuccheri. Questo penso che sia il tema dove ci sia, non solo nebbia totale, ma anche la presunzione (in particolare proprio da parte di coloro che hanno le idee più confuse) di conoscere la verità assoluta.
Dove ci sono personaggi come quelli di #life120 che strumentalizzano l’informazione (oltre all’immagine di ricercatori), trasformandola a loro piacimento per traguardare il loro business che non coincide con la nostra salute. Stanno riscrivendo una biochimica reinterpretata per finalità di marketing. Si farebbe di tutto pur di vendere.
Ecco perché ora più che mai c’è bisogno di informarci. Per non cadere in queste trappole!

Ricordando che gli zuccheri o lo zucchero sono ben diversi dai cereali integrali. E che la dieta mediterranea non è quello che vorrebbero farci credere.

E allo zucchero bisognerebbe fare molta attenzione. In realtà ai prodotti che ci fanno aumentare la glicemia in genere. Specie se c’è un tumore. Perché?

Lo abbiamo visto nell’articolo relativo a cancro e glicemia (è stata la mia tesina per l’esame di biochimica).

Per sfatare il mito (purtroppo spesso molto diffuso proprio in ambito sanitario) che il cibo non c’entra niente con la salute… O con la malattia..



Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decido di cambiare vita per ritrovare me stessa. Lascio la carriera per tornare alla natura, ad una vita semplice. Intraprendo quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo successivamente i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, in Italia e all'estero. Per migliorare le tecniche di cucina, seguo i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ho collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Ho fondato questo blog http://www.ilcibodellasalute.com allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Cuoca (insieme a mio marito Claudio Grazioli) e Docente di Alimentare Naturale Macrobiotica e MTC presso l'Associazione Chicco di Riso, gestisco (insieme a Claudio) il B&B Il B&B Il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduco corsi teorici e pratici su tutto il territorio nazionale (e anche all'estero), fornendo suggerimenti e ricette sull'alimentazione, allo scopo di sensibilizzazione e promuovere la cultura del cibo sano e della sostenibilità ambientale. Cerco di approfondire costantemente le tematiche dell'alimentazione, attraverso lo studio di Alimentazione e Gastronomia (a livello universitario: sto studiando per diventare anche Nutrizionista) e Alimentazione Energetica (Dietetica in Medicina Tradizionale Cinese). Il mio sogno? Poterci avviare verso una Consapevolezza, ovvero la via per ritrovare noi stessi, per vivere in armonia con la natura, imparando ad essere artefici della nostra vita e del nostro destino. Per essere in salute, liberi, felici.