Sapevate che, secondo uno studio, mangiare ogni giorno mirtilli (quando non è periodo magari secchi) riduce il rischio di sviluppare malattie al cuore e diabete di tipo 2?

Questo grazie alla presenza di antociani o antocianine, polifenoli della famiglia dei flavonoidi. Sono praticamente quei pigmenti che ne caratterizzano il colore blu violetto.

Hanno capacità antiossidante, antinfiammatoria, antinvecchiamento e anti radicali liberi a favore delle cellule del nostro organismo. In particolare, gioverebbero alla salute di vene e capillari.

Le antocianine le troviamo solo nei mirtilli? Di fatto no! La natura è saggia e ci ha messo a disposizione questi  composti anche in cavolo cappuccio rosso, melanzane, bietola rossa, uva scura, ciliegie, lamponi, ecc.

Sono sostanze molto sensibili alla variazione di pH: in ambiente acido, assumono una colorazione rossastra; quando il pH è elevato (ambiente basico) assumono tonalità del blu.

E’ quello che accade ad esempio se fate bollire il cavolo rosso in acqua salata (la presenza del sale crea un ambiente alcalino): otterrete un’acqua di colore blu che potrete utilizzare ad esempio per creare un magnifico risotto blue!!

Oppure, se al cavolo viola aggiungete una soluzione acida (come ad esempio aceto di mele), questo diventerà più rosso: è la reazione delle antocianine ad un pH acido.

Vedete quante alchimie possiamo fare in cucina?!?

Intanto ecco qui una ricetta di una torta goduriosa con mirtilli e cacao su base biscottosa di cioccolato dark e grano saraceno? 😋
Chiaramente Senza zucchero e, in versione anche senza glutine (anche per celiaci).



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una prima laurea in Scienze dell’Informazione e dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decide di cambiare vita per ritrovare se stessa. Intraprende quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica. Fonda il sito IlCibodellaSalute.com, allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Segue i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Consegue una seconda laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ha collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Gestisce il B&B il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduce corsi teorici e pratici di cucina e alimentazione.