Cosa vuol dire essere etici?
Vuol dire avere a cuore la SALUTE di tutti gli esseri viventi e dell’intero Pianeta. Vuol dire essere sostenibili.

Come essere ecosotenibili? Cominciando a cambiare le nostre abitudini alimentari!

Non basta risparmiare sul consumo di acqua per la doccia quando poi mangiamo carne, la cui produzione impiega migliaia di litri di acqua.

Pensiamo anche alle migliaia di persone che potrebbero essere sfamate con i cereali che vengono, invece, dati agli animali… che, oltretutto, si ammalano (perché quello non è il cibo naturale per loro: lo è l’erba dei pascoli!) e vengono riempiti di antibiotici, arricchendo i nostri piatti di nutrimento per a malattia.

Le produzioni attuali di cereali e legumi sarebbero sufficienti a sfamare tutti: occorrerebbe solo consumare direttamente i vegetali, anziché usarli per nutrire gli animali, con lo spreco che ne deriva.”
Franco Berrino

1002978_629406590405003_537024532_nll consumo attuale di prodotti di orgine animale contribuisce a ridurre le risorse del pianeta. Si organizzano le domeniche ecologiche con il blocco del traffico automobilistico, quando, in realtà, l’allevamento di bestiame genera più gas serra, misurati in emissioni di CO2 dell’insieme di tutti i mezzi di trasporto.

Essere sostenibili vuol dire mangiare prevalentemente cibo vegetale. Ma vuol dire anche scegliere prodotti locali, stagionali, non industiralmente raffinati, non trattati.

11694754_10205976300139653_8895808503482711418_nEcco che scegliere di mangiare in modo sano diventa una scelta etica e sostenibile sia per la nostra salute sia per quella dell’ambiente.

Essere etici e sostenibili vuol dire dunque scegliere di fare qualcosa di positivo per se stessi e per gli altri. Vuol dire credere di poter cambiare il mondo, ogni giorno, attraverso le nstre Scelte Quotidiane!

logo-cucina-naturaleE questo cambiamento cominica a tavola…Ad ogni boccone!

Possiamo cambiare il mondo! In che modo?

  • Scegliamo di non impattare sull’ambiente: questo contribuirà anche migliorare la nostra salute.
  • Privilegiamo cibi a km0 e di stagione, coltivati senza l’utilizzo di diserbanti e concimi chimici.
  • Riduciamo (in maniera significativa!) l’utilizzo di prodotti animali
  • Cerchiamo ogni giorno di modificare le nostre abitudini per un mondo migliore.

E’ quello che portiamo avanti attraverso il progetto Chicco di Riso… Per un mondo sano, un mondo migliore.

Silvia Petruzzelli



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una prima laurea in Scienze dell’Informazione e dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decide di cambiare vita per ritrovare se stessa. Intraprende quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica. Fonda il sito IlCibodellaSalute.com, allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Segue i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Consegue una seconda laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ha collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Gestisce il B&B il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduce corsi teorici e pratici di cucina e alimentazione.