“È inutile per l’uomo conquistare la Luna, se poi finisce per perdere la Terra”
(François Mauriac)

Brucia la terra mia e abbrucia lu me cori.

L’Amazzonia brucia ormai da settimane. La Nasa l’ha ribattezzata il “continente del fuoco”.

Negli ultimi 33 anni, il Brasile ha perso 89 milioni di ettari di foreste. Più della metà di questa perdita, 47 milioni di ettari, è avvenuta in Amazzonia.

Ovvero, polmoni verdi del nostro pianeta bruciati per essere destinati ad agricoltura intensiva e allevamento. Combustione di biomassa che produce emissioni coinvolte nel cambiamento climatico.

Brucia anche l’Africa. “Nel mese di agosto la concentrazione di anidride carbonica sopra il continente africano era due volte quella presente nell’atmosfera sudamericana”, riporta il ricercatore finlandese Antti Lipponen.

La Terra brucia per soddisfare i nostri falsi “bisogni”.
Brucia per la nostra ingordigia.
Brucia per chi vuole continuare a consumare carne, latte e formaggi da allevamenti intensivi. Si, brucia anche per il latte ad alta digeribilità.

La terra brucia e con essa il nostro futuro. E questo è difficile da digerire!

E noi cosa facciamo? Continuiamo a mangiare carne e formaggi da allevamenti intensivi? Continuiamo a favorire lo sterminio del nostro Pianeta?

Oppure scegliamo di fare qualcosa? Di agire. ORA!
Scegliamo di assumerci la responsabilità delle nostre azioni.
Il che, poi, potrebbe anche essere utile a tutelare la nostra salute.

Per una maggiore consapevolezza: Ricette di Cucina Consapevole

Mappa NASA degli incendi ⬇️
https://firms.modaps.eosdis.nasa.gov/



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


AIUTAMI A SOSTENERMI!
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del vostro carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. Puoi così aiutarmi a sostenere le spese del blog.
Grazie!

Dopo una prima laurea in Scienze dell’Informazione e dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decido di cambiare vita per ritrovare me stessa. Intraprendo quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica. Fondo questo sito, IlCibodellaSalute.com, allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Seguo i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Conseguo una seconda laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia, proseguendo con gli studi magistrali di Scienze della Nutrizione Umana. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ho collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Gestisco il B&B il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduco corsi teorici e pratici di cucina e alimentazione.