Siamo vivi? Oppure ci lasciamo vivere sprecando l’opportunità di arricchire ogni giorno noi stessi?
E tra ansie, paure, ossessioni, ci lasciamo sfuggire il qui ed ora…

A volte diamo tutto per scontato: vita e salute. Questi doni meravigliosi che ci sono stati donati.

E così si finisce per lasciarci vivere piuttosto che vivere. Ci precludiamo la possibilità di vivere il qui ed ora, rimanendo arenati al passato e proiettati nella preoccupazione del futuro. Rimanendo intrappolati talvolta in una vita che non è la nostra…

E tutto ciò è favorito dal cibo che ogni giorno consumismo. Un cibo che piuttosto che nutrirci, contribuisce ad allontanarci da noi stessi. Per aiutarci a rimanere prigionieri in quel Matrix, quella realtà virtuale che probabilmente non è la nostra vita.

E se rinascessimo?

Se lasciassimo andare ossessioni, rabbia, rancore?
Se lasciassimo andare paure, condizionamenti, rigidità?

E se andassimo oltre le apparenze, riuscendo a cogliere il lato positivo di ogni cosa?
Perché tutto è relativo: dipende da come noi percepiamo.

E se cambiassimo modo di alimentarci? Non più quello che ci ha imposto l’industria? Ma quel cibo che ci fornisce la natura.

Quel cibo che ci permette di vedere con occhi nuovi.
Gli occhi del cuore.
Gli occhi della nostra anima



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una prima laurea in Scienze dell’Informazione e dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decide di cambiare vita per ritrovare se stessa. Intraprende quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica. Fonda il sito IlCibodellaSalute.com, allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Segue i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Consegue una seconda laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ha collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Gestisce il B&B il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduce corsi teorici e pratici di cucina e alimentazione.