Le zucche sono fonte di beta-carotene che è un precursore della Vitamina A. Lo stesso dicasi per la carota… comprese le foglie. 🥕🌿

La vitamina A in forma attiva (retinolo) la troviamo nei cibi animali, come ad esempio pesce, tuorlo d’uovo, burro… chiaramente preparato con latte di mucche che mangiano l’erba. Questo burro è giallo, ben diverso dal burro bianco che vendono nei supermercati (con latte da allevamenti intensivi).  Nel primo il colore è dato proprio dal beta-carotene assunto attraverso il cibo (le foglie verdi: il beta-carotene è anche lì) convertito in Vitamina A dall’animale.

Dunque, nel mondo animale troviamo Vitamina A preformata, ovvero la forma attiva della vitamina A: retinolo.

Nel mondo vegetale troviamo precursori della Vitamina A (come il beta-carotene) che possono essere assorbiti e poi convertiti in Vitamina A.

La vitamina A è molto importante perché partecipa al meccanismo della visione e alla differenziazione cellulare (è infatti molto importante in gravidanza per lo sviluppo del feto).

L’importanza del beta-carotene non è comunque solo quella di essere il precursore della vitamina A: ha proprietà antiossidanti ed è in grado di contrastare i radicali liberi.

Il beta-carotene è presente nelle verdure dal colore giallo-rosse (come ad esempio carote, zucca, batate arancioni e pomodori), ma anche in quelle verdi, dove il pigmento arancione è stato mascherato dal verde della clorofilla (ad esempio, spinaci, insalata).

Va inoltre considerato che il beta-carotene è assimilato per meno del 10% se provengono da cibo crudo, ma è invece assimilato per il 50% se provengono da cibo cotto!

E se ne assumiamo troppo?

Se il retinolo (ovvero la forma attiva di vitamina A e non il suo precursore) viene assunto in eccesso, stimola gli osteoclasti (quelli che si occupano di distruggere il tessuto osseo) e blocca la vitamina D (indispensabile per la salute delle ossa e per la prevenzione dei tumori).

A differenza della Vitamina A, un’intossicazione da beta-carotene è alquanto improbabile. Al limite, diventate gialli…

Qui approfondimenti sulla vitamina A e sulle altre vitamine liposolubili.



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


AIUTACI A SOSTENERE QUESTO SITO!
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. Puoi così aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA ALIMENTARE?
Puoi richiederla a questo link .