Il sistema cardiovascolare fornisce nutrimento ed ossigeno a tutto il corpo.
Il Cuore è l’organo chiave. In Medicina Tradizionale Cinese viene definito l’Imperatore.

Le malattie cardiache sono una delle principali cause di decesso. Solo negli Stati Uniti, 610.000 persone muoiono ogni anno.

Molto spesso le si associa ai grassi saturi. E’ vero, oggi si fa un uso eccessivo di prodotti animali. Ma non sono i soli responsabili. Sempre più evidenze, ci riportano allo zucchero come una dei principali responsabili dei problemi cardiovascolari.

Del resto, sono sempre più noti i danni dello zucchero.

Studi hanno evidenziato che le persone che ricevono il 25% delle loro calorie giornaliere dagli zuccheri semplici hanno più del doppio delle probabilità di morire per malattie cardiache.
Non è un caso che i LARN (Livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana) 2014, della Società Italiana di Nutrizione Umana-SINU, suggeriscono di limitare il consumo di zuccheri ad una percentuale inferiore al 15% delle calorie giornaliere. Un apporto totale maggiore del 25% è da considerare potenzialmente legato ad eventi avversi sulla salute. Ci suggerisce inoltre di limitare l’uso del fruttosio come dolcificante (vedremo che di fatto è il fruttosio il principale responsabile dei problemi di salute) e di limitare l’uso di alimenti e bevande formulati con fruttosio e sciroppi di mais ad alto contenuto di fruttosio.

Una dieta ricca di zuccheri determina un incremento della pressione sanguigna e può portare a un cuore malato e ingrossato.
Questo grazie alla presenza di fruttosio: il nostro fegato infatti converte il fruttosio in grasso. Gli individui che consumano troppi alimenti ad alto contenuto di fruttosio possono, nel tempo, diventare in sovrappeso e sviluppare

Questi sintomi ci riportano alla voce sindrome metabolica.

Notiamo che il fruttosio contenuto nello zucchero o negli alimenti industriali (dove troviamo principalmente sciroppo di glucosio fruttosio) non è la stessa cosa del fruttosio della frutta, che non contiene solo fruttosio, ma anche oligoelementi, vitamine e fibre.

Lo zucchero può causare direttamente accumulo di placche ateromatose nei vasi, una condizione nota come aterosclerosi, che impedisce al sangue di fluire e può portare alla morte quasi istantanea.



Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decido di cambiare vita per ritrovare me stessa. Lascio la carriera per tornare alla natura, ad una vita semplice. Intraprendo quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo successivamente i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, in Italia e all'estero. Per migliorare le tecniche di cucina, seguo i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ho collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Ho fondato questo blog http://www.ilcibodellasalute.com allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Esperta di cucina macro-mediterranea, cucino (insieme a mio marito Claudio Grazioli) ed offro supporto per chi voglia migliorare il proprio benessere attraverso l'alimentazione. Sono Docente di Alimentare Naturale Macrobiotica e MTC presso l'Associazione Chicco di Riso, gestisco (insieme a Claudio) il B&B biologico Il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduco corsi teorici e pratici su tutto il territorio nazionale (e anche all'estero), fornendo suggerimenti e ricette sull'alimentazione, divulgando uno stile di vita sano e gustoso, allo scopo di sensibilizzare e promuovere la cultura del cibo sano e della sostenibilità ambientale. Cerco di approfondire costantemente le tematiche dell'alimentazione, attraverso lo studio di Alimentazione e Gastronomia (a livello universitario) e Alimentazione Energetica (Dietetica in Medicina Tradizionale Cinese). Il mio sogno? Poterci avviare verso una Consapevolezza, ovvero la via per ritrovare noi stessi, per vivere in armonia con la natura, imparando ad essere artefici della nostra vita e del nostro destino. Per essere in salute, liberi, felici.