Gli acidi grassi omega 3 sono acidi grassi polinsaturi (PUFA). Tra questi, troviamo l’EPA e il DHA.

L’acido docosaesaenoico (DHA) è essenziale per la crescita e lo sviluppo funzionale del cervello nei bambini. Il DHA è anche richiesto per il mantenimento della normale funzione cerebrale negli adulti. Nelle sinapsi un terzo dei grassi sono costituiti da DHA.

L’inclusione di DHA abbondante nella dieta migliora la capacità di apprendimento, mentre le carenze di DHA sono associate a deficit nell’apprendimento. Il DHA viene assorbito dal cervello in preferenza rispetto agli altri acidi grassi. Il turnover di DHA nel cervello è molto veloce, più di quanto generalmente si pensi. L’acuità visiva di bambini sani nutriti con formula completa è aumentata quando la loro formula include DHA.

Durante gli ultimi 50 anni, molti bambini sono stati alimentati con diete prive di DHA e altri acidi grassi omega-3. Le carenze di DHA sono associate alla sindrome alcolica fetale, disturbo da deficit di attenzione e iperattività, fibrosi cistica, fenilchetonuria, depressione unipolare, ostilità aggressiva e adrenoleucodistrofia.

Diminuzioni del DHA nel cervello sono associate al declino cognitivo durante l’invecchiamento e con l’insorgenza della malattia di Alzheimer sporadica.

La principale causa di morte nelle nazioni occidentali è la malattia cardiovascolare. Studi epidemiologici hanno dimostrato una forte correlazione tra il consumo di pesce e la riduzione della morte improvvisa da infarto del miocardio. Il DHA è il componente attivo nei pesci. Il grasso di pesce riduce i trigliceridi nel sangue, diminuisce la trombosi, e previene anche le aritmie cardiache.
Il grasso del pesce diminuisce la proliferazione delle cellule tumorali, mentre l’acido arachidonico aumenta la loro proliferazione. Questi effetti opposti si osservano anche con l’infiammazione, in particolare con l’artrite reumatoide e con l’asma.

Il DHA è presente nei pesci grassi (salmone, tonno, sgombro) e nel latte materno.

L’acido eicosapentaenoico (EPA) è presente anche nei pesci grassi. Il corpo umano può anche ricavare l’EPA dalla trasformazione dell’acido alfa-linolenico (ALA).

Normalmente non siamo in grado di produrre DHA dall’acido grasso alfa-linolenico (ALA). Per cui un vegano stretto può andare in carenza.

Una carenza di DHA potrebbe essere messa in relazione anche con valori alti di omocisteina (fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22260268). Una carenza di omocisteina può causare danni neurologici irreversibili.

Il DHA ha un effetto positivo su malattie quali ipertensione, artrite, aterosclerosi, depressione, diabete mellito ad insorgenza nell’età adulta, infarto del miocardio, trombosi e alcuni tipi di cancro.

Fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10479465

Da cui l’importanza della dieta mediterranea



Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decido di cambiare vita per ri-trovare me stessa. Lascio la carriera per tornare alla natura, ad una vita semplice. Intraprendo quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo successivamente i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, in Italia e all'estero. Per migliorare le tecniche di cucina, seguo i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine e Medicina da Mangiare, collaboro attivamente con La Grande Via, l’associazione fondata dal Dottor Franco Berrino. Ho fondato questo blog IlCibodellaSalute.com allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Cuoca e Docente di Alimentare Naturale Macrobiotica e MTC presso l'Associazione Chicco di Riso, gestisco il B&B Il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduco corsi teorici e pratici su tutto il territorio nazionale (e anche all'estero). Cerco di approfondire costantemente le tematiche dell'alimentazione, attraverso lo studio di Alimentazione e Gastronomia (a livello universitario) e Alimentazione Energetica (Dietetica in Medicina Tradizionale Cinese). Il mio sogno? Poterci avviare verso una Consapevolezza, ovvero la via per ritrovare noi stessi, per vivere in armonia con la natura, imparando ad essere artefici della nostra vita e del nostro destino. Per essere in salute, liberi, felici. Questo il fine: far si che il messaggio diventi virale. Per un mondo migliore!

Translate »