Ah ma mio figlio non mangia le verdure! Del resto, noi in famiglia non le prepariamo mai…

Cosa mangiano i bambini?
Esattamente quello che i loro genitori comprano e preparano per loro!

E’ noto che quello che mangiamo influenza la nostra salute, ma anche quello che abbiamo mangiato da bambini e quello che ha mangiato la nostra mamma in gravidanza è importante.

Oggi si consumano troppi zuccheri e troppe proteine.

Un eccesso di proteine nella nostra alimentazione predispone all’obesità.

E’ stato dimostrato che più proteine si mangiano – in particolare proteine animali – più si rischia di diventare obesi. In particolare nei bambini.

Infatti più proteine implicano una maggiore produzione di insulina che a sua volta favorisce una maggiore produzione di IGF-1 (il fattore di crescita che fa crescere i bambini) e quindi una maggiore proliferazione di preadopiciti, le cellule deputate ad immagazzinare grasso.

Non a caso, i nuovi LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti) 2014 hanno ridotto del 31% il fabbisogno proteico rispetto alle raccomandazioni del passato (LARN 1996). Il fabbisogno proteico di un bambino di 7-10 anni dovrebbe essere di circa 25 gr al giorno.

E sappiamo da tempo che il sovrappeso o l’obesità in età infantile aprono la strada a tante malattie dell’età adulta, quelle con cui i medici hanno a che fare tutti i giorni.

E facciamo attenzione anche allo zucchero: esiste una forte correlazione tra lo zucchero nei cibi e il rischio cardiovascolare nei bambini. Evitiamo le bevande zuccherate (è una delle raccomandazioni dell’OMS). E leggiamo sempre le etichette, specie se c’è scritto che fa bene alla salute.

E le bevande zero? Queste faranno aumentano il rischio di diabete e sindrome metabolica.



Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.

Dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decido di cambiare vita per ritrovare me stessa. Lascio la carriera per tornare alla natura, ad una vita semplice. Intraprendo quindi gli studi di Naturopatia. Affascinata dalla Medicina Tradizionale Cinese, proseguo con il percorso di Shiatsu, approfondendo successivamente i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, in Italia e all'estero. Per migliorare le tecniche di cucina, seguo i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Coautrice dei libri Il Cibo della Gratitudine, ho collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Ho fondato questo blog http://www.ilcibodellasalute.com allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Esperta di cucina macro-mediterranea, cucino (insieme a mio marito Claudio Grazioli) ed offro supporto per chi voglia migliorare il proprio benessere attraverso l'alimentazione. Sono Docente di Alimentare Naturale Macrobiotica e MTC presso l'Associazione Chicco di Riso, gestisco (insieme a Claudio) il B&B biologico Il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduco corsi teorici e pratici su tutto il territorio nazionale (e anche all'estero), fornendo suggerimenti e ricette sull'alimentazione, divulgando uno stile di vita sano e gustoso, allo scopo di sensibilizzare e promuovere la cultura del cibo sano e della sostenibilità ambientale. Cerco di approfondire costantemente le tematiche dell'alimentazione, attraverso lo studio di Alimentazione e Gastronomia (a livello universitario) e Alimentazione Energetica (Dietetica in Medicina Tradizionale Cinese). Il mio sogno? Poterci avviare verso una Consapevolezza, ovvero la via per ritrovare noi stessi, per vivere in armonia con la natura, imparando ad essere artefici della nostra vita e del nostro destino. Per essere in salute, liberi, felici.