Le emorroidi sono varici del sistema di vene posto in corrispondenza del canale anale. Queste vene, in determinate circostanze si dilatano, con prolasso e emorragie. E’ un problema che affligge quasi la metà degli italiani.

Possiamo distinguere tra emorroidi interne (più Yang) ed emorroidi esterne (più Yin). E’ una distinzione utile soprattutto nella fase iniziale. Se il problema persiste, ha meno senso, in quanto primo o poi quasi tutte le emorroidi tendono a protundere.

Cause e Rimedi

In linea di massima si tratta di un problema Yang: localizzazione profonda, nella parte bassa del tronco. In effetti, le cause sono prevalentemente di natura Yang: stress, alimentazione squilibrata, vita sedentaria, che comportano anche stitichezza.

Dal punto di vista del cibo è importante seguire un’alimentazione equilibrata, a base di cereali integrali, verdure di stagione, legumi e frutta. Aiutarsi con riso (il cereale dell’intestino!), creme di riso, verdure a foglia verde. L’intestino predilige alimenti caldi e cremosi. Ha bisogno di cose morbide, per equilibrare la sua natura che tende a creare indurimenti.

Aiutarsi anche con le alghe (come ad esempio, kombu, wakame, dulse, nori).

E’ opportuno togliere, dalla propria alimentazione, i cibi più Yang, come i prodotti animali, i prodotti da forno (secchi e duri, piuttosto Yang anche quelli!).

Ma anche cibi estremi Yin come caffè, cacao, spezie, frutta tropicale, zucchero, prodotti raffinati.

Rimuovendo le cause, adottando un’alimentazione equilibrata (e seguendola correttamente), il problema in genere migliora. Se ciò non dovesse accadere, è probabile che ci sia qualche deposito Yang, che sarebbe opportuno eliminare. Quindi, ridurre drasticamente anche il sale e condimenti salati e aiutarsi con cibi che ci aiutano a sciogliere le stagnazioni (come daikon e funghi shitake).

L’assunzione giornaliera di shitake (anche in compresse, se risultasse più comodo, avendo cura di sceglierle accuratamente) potrebbe essere di aiuto nel rimuovere questi accumuli.

Per alleviare le sofferenze, ci si può aiutare con qualche clistere.

La malattia come messaggio

Importante è non trascurare anche l’aspetto psichico: qual è il messaggio che il nostro corpo mente ci sta lanciando?

L’intestino Crasso è correlato, in Medicina Tradizionale Cinese, all’energia Metallo, un’energia molto profonda, molto lenta, che facilmente può creare stagnazione. Ecco perché è importante creare movimento e trasformazione.

La funzione principale degli organi correlati al Metallo, come abbiamo visto, è quella di conservare ciò che ci serve ed eliminare ciò che non è utile. Chiediamoci: cosa non riusciamo a lasciare andare?

Le emorroidi (come le varici) sono un problema di forma, legate alla Terra, all’organo Milza-Pancreas. Questo è evidente anche se c’è sanguinamento: è la milza che mantiene i sangue nei vasi e una perdita di sangue manifesta il suo squilibrio.

Abbiamo consumato cibi troppo Yin, oppure troppo Yang, che hanno annodato anche la nostra mente, originando troppi pensieri, troppe preoccupazioni? Rinforziamo quest’organo con alimenti leggeri, con il sapore equilibrato del cereale e delle verdure dolci. Evitiamo lo zucchero e i cibi molto dolci (anche la frutta troppo zuccherina).

Oltre a Intestino e Milza, dovremmo riequilibrare anche il Fegato. Sarebbe bene evitare anche cibi tostati: oltre a caffè e cioccolata, anche l’orzo tostato potrebbe nuocere.

Silvia Petruzzelli

 



Immagini prese dalla rete e RIMOVIBILI su semplice richiesta

Articolo riproducibile citando la fonte con link al testo originale pubblicato su Il Cibo della Salute di Silvia Petruzzelli.


AIUTACI A SOSTENERE QUESTO SITO!
Se acquisti ingredienti o libri o altro sul sito Macrolibrarsi, puoi inserie il codice partner 5496 (fase 4 del carrello), ricambiando la condivisione delle informazioni divulgate sul sito. Puoi così aiutarmi a sostenere le spese del blog.
GRAZIE!


HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA ALIMENTARE?
Puoi richiederla a questo link .

Dopo una prima laurea in Scienze dell’Informazione e dopo una pluriennale esperienza in aziende multinazionali, decide di cambiare vita. Intraprende quindi gli studi di Naturopatia, approfondendo i principi energetici del cibo attraverso lo studio e la pratica dell’Alimentazione Naturale Macrobiotica, frequentando anche l'Istituto Macrobiotico del Portogallo, fondato da Francisco Varatojo. Segue i corsi di Alta Cucina Naturale presso il Joia Academy, fondata dal maestro Pietro Leemann. Crea il sito IlCibodellaSalute.com, allo scopo di divulgare uno stile di vita sano, consapevole e sostenibile. Consegue una seconda laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia, proseguendo con lo studio magistrale di Nutrizione Umana. 
Coautrice del libro Il Cibo della Gratitudine, ha collaborato alla stesura del libro Medicina da Mangiare di Franco Berrino, curando la parte relativa alla prevenzione e contribuendo con numerose ricette di “Cibo Medicina”. Gestisce il B&B il Melograno Nano, a Barga (LU). Conduce corsi teorici e pratici di cucina e alimentazione.